Mission

 

Se hai una o più società con immobili in pancia, ferme da anni nell'impossibilità di venderli od assegnarli ai soci per eccessiva onerosità dell'operazione, è arrivato il momento di approfittare delle agevolazioni prorogate dalla Legge di Stabilità per il 2017.

Infatti, oggi, puoi perseguire un risparmio lecito di imposta, in capo alla società assegnante ed al socio assegnatario, che può arrivare fino al 90% di abbattimento del carico fiscale complessivo

Le operazioni di assegnazione richiedono un elevatissimo livello di affidabilità, calcolo, competenza e riservatezza, esse indicidono sulla sfera patrimoniale del socio assegnatario e sugli asset della società assegnante. 


Contattaci per 


     A) calcolare la convenienza 


    B) pianificare l'assegnazione di beni immobili ed elaborare la stesura dell'atto di assegnazione con i dovuti riflessi fiscali atti a prevenire futuri controlli da parte della Agenzia delle Entrate.


PUOI OPTARE PER UNA O AMBEDUE LE TIPOLOGIE DI SERVIZI A) E/O B) 


CHIAMA AL 


NUMERO VERDE 800.19.27.52


riservatezza ed efficienza 

Focus assegnazioni di beni ai soci di società

Assegnazione di beni "non proporzionale" alle quote societarie. Guida ai meccanismi di riequilibrio con caso pratico e risparmio d'imposta fino al 100% per il socio assegnatario.

Guida giuridico - fiscale all'assegnazione dei beni immobili al socio persona fisica 2017 nelle società di capitali

  • 16 febbraio 2017
  • Autore: Avv. Giorgia Ardia
  • Numero di visualizzazioni: 242739
  • 0 Commenti
Assegnazione di beni "non proporzionale" alle quote societarie. Guida ai meccanismi di riequilibrio con caso pratico e risparmio d'imposta fino al 100% per il socio assegnatario.

In linea di principio l'operazione di assegnazione di beni ai soci, che consente di assoggettare a tassazione premiale l'estromissione degli asset societari dall'attivo patrimoniale con imposta sostitutiva ad aliquota agevolata ( 8%), dovrebbe rispettare le quote di partecipazione dei soci assegnatari. Tuttavia nella prassi è difficile che ciò accada subito e in misura esatta. Cosa fare allora per ripristinare l'equilibrio sociale in caso di assegnazione non proporzionale? Esaminiamo un caso pratico e accertiamo quanto può risparmiare fiscalmente il socio assegnatario del bene con rimborso di capitale. 

Assegnazione di beni immobili ai soci con riduzione del capitale sociale 2017: come, quando ed entro quale termine farla.

Guida giuridico - fiscale all'assegnazione dei beni immobili al socio persona fisica 2017 nelle società di capitali

  • 16 febbraio 2017
  • Autore: Avv. Giorgia Ardia
  • Numero di visualizzazioni: 147160
  • 0 Commenti
Assegnazione di beni immobili ai soci con riduzione del capitale sociale 2017: come, quando ed entro quale termine farla.

Una Srl può assegnare beni immobili ai soci agendo in diminuzione sul capitale sociale? Con questa guida illustriamo in pratica come e quando è possibile farlo, analizzando anche sotto il profilo temporale il termine entro il quale, alla luce della proroga 2017, è opportuno in via cautelativa procedere all'iscrizione del registro delle imprese della delibera di riduzione per evitare di decadere dai bonus fiscali dell'opzione agevolativa.

Accertamenti dell'Agenzia dell'Entrate in caso di applicazione del prezzo valore, verso il singolo socio assegnatario dell'immobile:come difendersi.

Guida all'applicazione del prezzo-valore e applicabilità del valore catastale in caso di assegnazione di beni immobili ai soci

Accertamenti dell'Agenzia dell'Entrate in caso di applicazione del prezzo valore, verso il singolo socio assegnatario dell'immobile:come difendersi.

Se una società  immobiliare che decide di estinguersi applica il meccanismo del prezzo valore sugli immobili assegnati, cioè opti nell'atto notarile per il più vantaggioso valore catastale sul quale pagare l'imposta sostitutiva dell'8 per cento, l'Agenzia delle Entrate, potrà ex post accertare nei confronti del solo socio assegnatario il maggior valore secondo i criteri ordinari, assogettandolo “ a sorpresa” ad una tassazione più onerosa ? Scopriamo insieme come difendersi dal Fisco in questi casi.

Sistema del “Prezzo - Valore” e applicabilità del beneficio fiscale anche alle ipotesi di assegnazione di beni immobili ai soci. Come si ottiene l'“agevolazione nell'agevolazione”?

Guida all'applicazione del prezzo-valore e applicabilità del valore catastale in caso di assegnazione di beni immobili ai soci

Sistema del  “Prezzo - Valore” e applicabilità del beneficio fiscale anche alle ipotesi di assegnazione di beni immobili ai soci. Come si ottiene l'“agevolazione nell'agevolazione”?

Il meccanismo agevolativo del “Prezzo-Valore”, che non risulta ancora adeguatamente conosciuto, merita di essere illustrato con chiarezza per “mettere sotto gli occhi” dei contribuenti uno strumento fiscale il quale, nelle ipotesi di trasferimenti immobiliari, consentente di realizzare un consistente risparmio d'imposta. Con questa guida accertiamo se il valore catastale (in genere più vantaggioso di quello di mercato) applicabile in base a tale sistema opzionale, possa operare anche nei casi di assegnazione di beni ai soci, ottenendo un forte risparmio addizionale; esaminiamo inoltre quali vantaggi pratici ne derivano anche in punto di accertamenti dell'agenzia delle Entrate e come ottenere questa “agevolazione nell'agevolazione”.

Come pianificare correttamente l'assegnazione agevolata di beni immobili ai soci, qual è il beneficio fiscale per il socio assegnatario persona fisica e di quali “documenti alla mano” munirsi

Guida fiscale all'assegnazione dei beni immobili al socio persona fisica 2017

Come pianificare correttamente l'assegnazione agevolata di beni immobili ai soci, qual è il beneficio fiscale per il socio assegnatario persona fisica e di quali  “documenti alla mano” munirsi

L' assegnazione di beni immobili può generare un significativo beneficio fiscale nei confronti del socio persona fisica assegnatario, ridotto sostanzialmente alle imposte degli atti e alla tariffa notarile per il trasferimento del diritto reale; tuttavia tale operazione se non correttamente pianificata, può rilevarsi molto onerosa in termini di imposte dirette (articolo 47 DPR 917/1986). Con questa guida illustriamo le cautele e le accortezze da adottare sotto il duplice profilo contabile e fiscale, di quali documenti occorre munirsi per esercitare l'opzione agevolativa e, in particolare qual è beneficio fiscale realmente ottenibile dal socio assegnatario persona fisica.

RSS
12

Le nostre Due Diligence

 
   
   
   
 
 
   
   
 
 

                                                                                                                      Free counters!

Termini Di UtilizzoPrivacyCopyright 2010 - 2050 Network Fiscale S.r.l. a socio unico C.F. & P.I. 12059071006
Back To Top